03/2014 - Cultura della Prevenzione - Orizzonte degli Eventi - Ricerca Intervento sul benessere e la salubrità nelle organizzazioni del lavoro

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Terapia: prendersi cura di se e degli altri

Pubblicato da Orizzonte degli Eventi in Psicologia Analitica · 4/3/2014 19:24:15
Tags: TerapiaSalutePsiche

A cura di Vincenza Bruno e Franco Simonini

Che cosa significa fare terapia?
Innanzitutto per rispondere a questa domanda è necessario distinguere tra le figure professionali in grado di offrire una terapia per la psiche. Le figure professionali adibite a questo compito si dividono in due grandi gruppi: gli psichiatri e gli psicoterapeuti, la tradizione dei primi considera l’attività del cervello umano come un insieme enormemente complicato di reazioni chimiche tra molecole, di conseguenza tende ad affidare la terapia all’utilizzo di sostanze in grado di sviluppare un’attività psicotropa (farmaci in grado di modificare lo stato psichico dell’individuo tendendo a normalizzarlo).
Invece l’attività psicoterapeutica si basa sull’interazione terapeuta-paziente basata sul costrutto culturale che l’attività psichica si esplica nella sua fisiologia e quindi intervenendo su quest’ultima è possibile armonizzare l‘interazione con il “mondo”. Questo secondo metodo terapeutico ovviamente non fa uso di sostanze psicotrope ma solo di un’approfondita attività relazionale.
Le persone che fanno terapia sono malate?
Per definire il concetto di malattia userei  la definizione universale del suo contrario, in effetti lo stato di salute è considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità "Uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o di infermità." (OMS, 1948), di conseguenza ovunque vi sia sofferenza nelle tre parti fondamentali (fisica, psichica, sociale) che caratterizzano l’individualità c’è bisogno di intervenire. Quindi la definizione di salute dell’OMS fin dal 1948 considera il benessere come la capacità di migliorare il proprio ambiente di vita evolvendo la propria interazione col mondo e adattandosi alle complesse dinamiche dell’esistenza. Se sono vere le affermazioni dell’OMS allora la colonna portante di ogni terapia è proprio la psicoterapia perché è quell’attività in grado di offrire nuove possibilità e capacità al paziente per gestire le proprie interazioni con il mondo.
Gli psicofarmaci allora sono anch’essi terapeutici? ........ continua a leggere





Torna ai contenuti | Torna al menu